Please disable Ad Blocker before you can visit the website !!!
ads
View : 258 Click : 0

Roddi e l’Università per cani da tartufo

by MyLike   ·  2 anni ago  
thumbnail

Qui vengono addestrati gli animali di tutte le razze per la ricerca del tubero più prezioso del mondo

Roddi è un paesino delle Langhe, in provincia di Cuneo. Ma qui c’è un’attrazione particolare nonché fonte di attrazione per i turisti: l’Università dei cani da tartufo. Come ha ricordato il governatore della Regione Piemonte, Alberto Cirio:

“Una potenzialità che finora era rimasta, però, inespressa. Per questo motivo, appena diventato presidente, ho voluto riprendere in mano l’accordo di programma che avevo ereditato e, con l’amministrazione di Roddi, abbiamo definito una modifica del progetto di rilancio del castello. E l’Università dei cani da tartufo sarà un elemento centrale. È un unicum in tutto il mondo che sono certo porterà tantissimi turisti a Roddi e nel nostro Piemonte”.

Alla firma del protocollo erano presenti il sindaco di Alba, Carlo Bo, e la presidente della Fiera internazionale del tartufo bianco di Alba, Liliana Allena, oltre al vice presidente della Regione, Fabio Carosso. Che ha aggiunto:

“Roddi non solo fa parte degli undici comuni del Vino Barolo, ma è conosciuto per una particolarità unica: ospita l’Università cani da tartufo dove vengono addestrati per la ricerca del tubero più prezioso del mondo”.

Storia dell'Università dei cani da tartufo

L’Università dei cani da tartufo ha origini antiche, fu fondata infatti nel 1880 e ufficializzata nel 1935, durante la quinta Fiera del Tartufo Bianco d’Alba, dal Conte Gastone di Mirafiori, figlio della ‘Bela Rosin’, che all’epoca rivestiva le funzioni di presidente della Fiera del Tartufo.

 

Da quando ha visto le sue origini, l’Ateneo ha avuto quattro rettori. Il primo fu Antonio Monchiero (1880), dal 1930 ecco Giovanni Monchiero, a cui negli anni ’60 e ’90 succedono Pietro e Pasquale Monchiero, fino ad arrivare a Giovanni Monchiero.

Accanto al castello e all’Università, si trova un museo dove sono raccolte testimonianze della famiglia Monchiero e dell’antico mestiere di cercatori di tartufi. Non solo: ci sono anche i prodotti tipici delle Langhe e, naturalmente, quando la stagione lo consente pure i tartufi freschi.

Giuliano Tartufi

Leader nel settore dei Tartufi, da più di 30 anni siamo specializzati nella produzione di specialità di Tartufo

ads
View : 336 Click : 1